Centro Yoga a Faenza e Lugo
adisesa@libero.it

Giornata Ayurveda col Dr. Fabio Basalisco Data da Definirsi

FABIO BASALISCO

Medico specialista in neurologia con perfezionamento in Medicina Psicosomatica, esperto di medicina ayurvedica con formazione professionale in Italia e in India. Ha seguito un percorso triennale per terapista ayurvedico e ha conseguito il diploma di Medico Ayurvedico alla scuola triennale MaharishiVedicUniversity. Il 31 dicembre del 2009 lascia la medicina generale e abbandona anche tutte le altre medicine complementari che lo hanno accompagnato dal 1994 per dedicarsi totalmente alla diffusione della medicina ayurvedica e alla realizzazione del Sé.

Da circa 25 anni si occupa di Ayurveda, unendo lo studio dei principi di base ad un interesse per il massaggio, l’alimentazione, lo yoga, la meditazione, la filosofia, la psicologia, la terapia soprattutto attraverso la diagnosi del polso, lo studio di sé. Si definisce un ricercatore spirituale e il suo lavoro/servizio si esprime nella realizzazione del Sé e nell’aiutare gli altri alla ricerca consapevole del proprio essere.

Discepolo di ParamhansaYogananda.

Matura un’ottima esperienza per le pratiche di panchakarma e disintossicazione.

Autore del libro “Consapevolezza e Ayurveda”, del libro “Chi sono Io?” e dell’ebook “Alimentazione Ayurvedica”.

Responsabile didattico della scuola quadriennale per operatori ayurvedici Ganesh.

Docente nazionale CSEN per l’Ayurveda.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Cosa è l’ayurveda?

È una scienza ultramillenaria che appartiene a tutto l’universo, a tutto il genere umano, basata su principi eterni, immanifesti correlati e governati da leggi di natura. È un’interazione armoniosa tra se stessi e l’ambiente esterno e per ambiente esterno si intende anche la struttura psicofisica, essendo l’anima, la vera realtà, alloggiata all’interno di tale involucro fisico. La parola ayurveda è formata da due suffissi: Ayu, vita, e Veda, conoscenza; è la conoscenza della vita nei suoi vari aspetti manifesti e non o meglio ancora è la conoscenza della durata della vita o ancora meglio la conoscenza del vivere bene e in armonia con i ritmi naturali. Per vivere bene, l’ayurveda ha nel suo interno abitudini, comportamenti, azioni che possono portare verso la salute e la felicità o viceversa verso la malattia e la sofferenza. La vera sofferenza non è data dall’avere qualche malattia o disgrazia, ma dall’identificarsi esclusivamente con il corpo e con i ruoli e le maschere sociali che questo corpo ha. In realtà noi siamo molto più del nostro corpo fisico e della struttura psichica e il nostro reale scopo della vita, in qualità di esseri pensanti a cui è stato concesso il dono della discriminazione, è la realizzazione spirituale.

Secondo l’ayurveda la realtà che noi percepiamo è costituita da 5 elementi che sono elementi della natura come lo spazio, l’aria, il fuoco, l’acqua, la terra, ciascuno dei quali ha delle qualità, da vedere sempre con una modalità energetica, che vanno a determinare, unendosi tra loro come i pezzi del lego tante strutture più o meno dense che permetteranno all’organismo di essere in equilibrio o di spostarsi verso lo squilibrio. Fondamentalmente questi cinque elementi si armonizzano tra loro a formare tre principi fisiologici, noti come dosha, ossia Vata, Pitta e Kapha. Questi tre principi governano tutta la nostra fisiologia e precisamente il Vata governa il sistema nervoso, il Pitta il sistema endocrino e il Kapha il sistema immunitario e pertanto risulta facile associare la psiconeuroendocrinoimmunologia a Vata, Pitta e Kaphadella cultura vedica.Decodificando i principi ayurvedici con la medicina accademica si riscontra che il Vata è correlato all’acetilcolina, il Pitta alla noradrenalina e il Kapha all’istamina.

Risvolti pratici dell’ayurveda

La conoscenza dei campi intrapsichici e interpsichici permette di comprendere come si esprimono le nostre qualità e i nostri elementi al fine di rendere il più armonico possibile la nostra relazione con noi stessi e con l’ambiente. Ovviamente tutto questo può portare a risvolti pratici molto interessanti che si possono evidenziare nei vari livelli della socialità a cominciare dalla relazione con il partner, nei rapporti genitori/figli, sul posto di lavoro, in azienda, nello sport e anche nell’accompagnamento dal distacco dalla vita terrena. L’obiettivo è conoscere se stessi pienamente, avere una chiarezza del proprio compito e ruolo su questa terra e aiutare gli altri a fare altrettanto per uno sviluppo sostenibile basato su qualità come armonia, cooperazione, fratellanza, amorevolezza, gioia, calma. Se si comprendono i principi ayurvedici che non sono legati alla religione induista ma che appartengono a tutto il genere umano e a metterli in pratica ognuno con i propri tempi e competenze si può sviluppare una coscienza molto più ampia e coerente con i ritmi della natura.

Scopo della giornata

Lo scopo della giornata è quello di assimilare i principi ayurvedici di base e di acquisire abitudini più sane ed evolutive sulla base della conoscenza della costituzione psicofisica, di poterle mettere in pratica nella vita quotidiana con gioia e consapevolezza e di ampliare il nostro stato di salute e di realizzazione.

Investimento della giornata

L’investimento dell’intera giornata di lavoro dalle ore 9.30 alle ore 18.30 con una pausa pranzo di un’ora circa è di 65€.

DATA DA DEFINIRSI

PER INFO ED ISCRIZIONI: MONICA

TEL. 338 6377427

 

Lascia un commento


Tutte le attività

• Corsi di Ginnastica Metodo Yoga e Ginnastica Stretching

• Atman: Corsi di gruppo di Raja Yoga


• Atman: Sedute individuali e di coppia di Raja Yoga

• Atman: Corsi pratici di Meditazione:

I - Fondamenti e Tecniche
II - La Psicologia dello Yoga
III - Tecniche di Guarigione dello Yoga

Dove siamo

FAENZA

Corso Mazzini, 54/3 Galleria Gessi Faenza (Ravenna)

LUGO

Via Lunga Inferiore, 18/1 – Frazione di Cà di Lugo (Ravenna)